fbpx

Calendario Eventi 2013

Data e Luogo Titolo Sponsor
15 gennaio
Milano
 

Concept

Quest’incontro ha l’obiettivo di tracciare una breve storia culturale ed economica dell’India, presentando alle aziende le possibili strategie per penetrare e affermarsi in questo Paese, con un’attenzione particolare alle criticità ed opportunità riscontrabili. Importante sarà anche il ruolo del Marketing Interculturale, inteso come necessario strumento per tutti coloro che vogliono valutare efficacemente le caratteristiche geografiche, socio-demografiche, psicologiche e comportamentali del nuovo mercato da conquistare.

Agenda

9:30

Registrazione dei partecipanti

10:00

Apertura dei lavori a cura del Chairman
Carola Goglio, Consigliere Nazionale, AISM - Associazione Italiana Marketing

10:05

"La conoscenza della cultura indiana per fare business in India"
Narinder Kumar Sharma, Docente, Osservatorio India, Università Liuc
- Aspetti culturali rilevanti
- Peculiarità di manager e imprenditori in India
- Enormi possibilità per "made in Italy": muoversi in India con adeguata preparazione

10:30

“Espandere i propri mercati oltre i confini nazionali: mercati emergenti, rischi emergenti?”
Alessandro De Felice, Group Risk Manager, Prysmian Group
- Le aree di rischio maggiori in riferimento ai mercati emergenti
- Peculiarità del mercato indiano

11:15

Coffee Break

11:30

"Esplorare i mercati internazionali: la strategia di ingresso nel Paese India"
Corrado Colli, Head of Technology Transfer and Head of Operations India, Zambon Group
- CAPEX e OPEX. Principali differenze tra Europa e India
- Scelte di partner e modelli di partnership
- Bilanci di un'esperienza a 6 anni dallo start up

12:15

"Gli strumenti e le azioni di Regione Lombardia a supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese"
Loredana Cantoni, DG Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione, Regione Lombardia
- Come promuovere lo sviluppo della produttività e della competitività delle imprese italiane
- I finanziamenti per avviare con successo programmi di investimento all'estero
- I servizi per l'internazionalizzazione offerti dalla regione Lombardia

12:45

Dibattito e confronto guidato

13:00

Chiusura dei lavori


 

aism_logo no scritta 2013
22 gennaio
Milano
 

Concept

Quest’incontro, proposto alle aziende di tutti i settori, vuole fornire, attraverso anche case study di successo, i requisiti e gli adempimenti necessari per fare business all’estero, in Russia, che alla luce del suo recente ingresso nell’Organizzazione Mondiale del Commercio rimane comunque terra di facili impedimenti burocratici e in Brasile, settima potenza economica e ad oggi uno dei principali obiettivi per gli investimenti internazionali.

Agenda

9:30

Registrazione dei partecipanti

10:00

Apertura dei lavori a cura del Chairman
Carola Goglio, Consigliere Nazionale, AISM - Associazione Italiana Marketing

10:15

"Come agire per avere successo in Brasile"
Luciano Feletto, Presidente, Camera di Commercio Italo Brasiliana
- Barriere doganali e azioni commerciali
- Settori in grande sviluppo
- Aspetti legislativi

10:45

"Sviluppare il Business in Brasile e Russia: l'esperienza di Promosfera"
Federica Calcaterra
, Press Office & International Projects, Promosfera
Sonia Travaglini, Managing Director, Promosfera
- Criticità e opportunità dell'organizzazione di concorsi e operazioni a premi in questi Paesi
- Adempimenti burocratici, regimi fiscali e politiche di privacy in Brasile e Russia
- Presentazione di alcune case histories di successo

11:15

Coffee Break

12:00

"Investire e creare valore in Russia"
Flavio Ramella
, Segretario Generale, Camera di Commercio Italo-Russa
- Caratteristiche e potenzialità di un mercato in espansione
- Il Made in Italy in Russia: opportunità e consigli per l'accesso al mercato
- La Federazione Russa: un Paese per molti ma non per tutti

12:30

"Un caso concreto di investimento diretto e penetrazione nel mercato russo"
Gaetano Casalaina
, Direttore Affari Internazionali, Indesit
- L'esperienza di Indesit Company e l'evoluzione del business model
- Le valutazioni del Paese Russia sulla base della classifica "Doing Business"
- I principali aspetti e le criticità da affrontare del fare business in Russia

13:00

Dibattito e confronto guidato

13:15

Chiusura dei lavori


 

aism_logo no scritta 2013
28 febbraio
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo incontro, intende presentare modalità e strumenti per progettare e attivare processi idonei ad una efficace misurazione e valutazione delle performance dei singoli e la loro incisione sui risultati complessivi, ad una ridefinizione delle proprie politiche di Talent Management e alle azioni volte a promuovere un approccio positivo e continuo al change management dell’intera organizzazione.

Agenda

9:30

Registrazione dei partecipanti

10:00

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"L'importanza di un sistema integrato di People Management"
Giuliano Calza
, General Manager, ISTAO Business School
- Come ogni organizzazione deve essere in grado di raccogliere gli stimoli della gestione
- Performance management quale motore di crescita della redditività aziendale
- Come inserire l'uomo giusto al posto giusto

10:45

"Change Management e integrazione: l'esperienza di Hera"
Alessandro Camilleri
, HR Director Organizational Development, Hera
- Come creare le condizioni di adattabilità che consentono di anticipare e gestire i mutamenti e le complessità del contesto di business
- Il percorso di creazione di un sistema aziendale orientato alla gestione del cambiamento a livello individuale, di team e di azienda in Hera

11:30

Coffee Break

11:45

"Come costruire un moderno e proficuo sistema di Performance Management"
Giuliano Calza
, General Manager, ISTAO Business School
- Organizzazione aziendale quale spina dorsale per la valutazione delle prestazioni
- La valutazione della performance, differenti sistemi per una identicità di scopo
- Valutazione del potenziale, dei valori o della leadership. Concetti diversi con un medesimo obiettivo
- Integrazione tra i due modelli valutativi e differenti sistemi di integrazione a confronto

12:30

"Market transitions, organization evolution e managing changes"
Alessandro Annese
, HR Director Commercial Operation, Indesit
- Cicli di business: sfide e opportunità
- Dalla strategia di business alla gestione strategica del capitale umano
- L'uso delle diverse leve HR per accompagnare il cambiamento
- Case History: Indesit commercial organization

13:15

Dibattito e confronto guidato

13:30

Chiusura dei lavori


 

6 marzo
Milano
 

Concept

Le logiche di acquisto devono adeguarsi al nuovo consumatore: conoscere e prevedere i comportamenti dei soggetti nei vari canali di vendita permette alle aziende di implementare corrette strategie di contatto con essi e sviluppare un incisivo vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori a cura del Chairman

10:00

"Le nuove logiche di acquisto dei consumatori"
Gianandrea Abbate
, Amministratore Delegato, Psycho-Research

10:30

"A 4-dimensional view of the Digitally Engaged Consumer"
Maria Izabella Domoslawska
, Vice President, Global Digital Strategy & Research per Research Now
A single-source research methodology to harness consumers’ insights at a 4-dimensional level. Collecting behavioral data across multiple screens, PCs and mobile devices, to understand how consumers are using mobile and online technologies in today’s world. Which websites they visit on their PCs vs. their mobile devices. Which smartphone apps they are using and which shops they visit in physical location stores (mobile GPS data). And how this all aligns with what they plan and end up doing.

12:00

Chiusura dei lavori


 

27 marzo
Milano
 

Concept

Il Meeting si pone l’obiettivo di fornire un quadro completo ed organico degli strumenti di controllo direzionale, presentando le capacità di lettura, interpretazione e toccando aspetti progettuali e possibili alternative di struttura e di funzionamento che possono essere seguite nell'impostazione e nella realizzazione dei sistemi di programmazione e controllo di gestione.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
“Lean Accounting: il Controllo di Gestione per un mondo che non riusciamo più a prevedere”
Antonio Salvi
, Consigliere, AssoController
- Architettura di controllo snella in contesti di incertezza
- Le specifiche dei nuovi sistemi di controllo direzionale
- Implementazione del Lean Accounting in azienda: il caso Fittings SpA

10:15

“Orderline profitability analysis tool: strumento di ‘vendita’ in un’azienda multinazionale dell’acciaio”
Giorgio Cinciripini
, Presidente, AssoController
- Dall’analisi della profittabilità alla programmazione della vendita
- Come utilizzare una logica ABC per valutare le opportunità di miglioramento nel mix cliente / prodotto
- Gli strumenti per migliorare la qualità e l’efficacia dei venditori esterni

11:00

Coffee Break

11:15

“L'applicazione di modelli diversi di contabilità analitica in realtà aziendali differenti: vantaggi e obiettivi perseguiti”
Marco Gobbi
, CFO, Honeywell Italia
- Quali sono gli obiettivi da perseguire con la scelta di un certo modello di Co.An.
- Come implementare correttamente un processo di analisi e gestione dei costi
- Presentazione di esperienze e casi operativi

11:45

Tavola Rotonda
Moderatore: Alessandro Saviotti, Fondatore e Amministratore, Knowità – Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
Partecipano:
- Giorgio Cinciripini, Presidente, AssoController
- Marco Gobbi, CFO, Honeywell Italia
- Antonio Salvi, Consigliere, AssoController

12:30

"Un caso concreto di investimento diretto e penetrazione nel mercato russo"
Gaetano Casalaina
, Direttore Affari Internazionali, Indesit
- L'esperienza di Indesit Company e l'evoluzione del business model
- Le valutazioni del Paese Russia sulla base della classifica "Doing Business"
- I principali aspetti e le criticità da affrontare del fare business in Russia

12:45

Dibattito e confronto guidato

13:00

Chiusura dei lavori


 

business brain ok
27 marzo
Milano
 

Concept

La pianificazione e la realizzazione di una campagna di DEM può avere due obiettivi principali. Quello di favorire il riacquisto da parte dei clienti già acquisiti, per mezzo di opportune campagne di fidelizzazione (Loyalty) e quello di attrarre nuovi prospect nel proprio data base (Redemption), contattando solo quei nominativi che potenzialmente sono più interessati ad una determinata proposta commerciale. La segmentazione dei clienti, l’offerta ed il messaggio dovranno essere coerenti con questi obiettivi.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:15

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"La campagna di Direct Email Marketing (DEM): fasi e obiettivi"
Giovanni Fummo
, Marketing Manager, SEAT Pagine Gialle Spa - Docente di Sociologia della Comunicazione, Politecnico di Torino - Consulente raccolta fondi, ASAI - Associazione Animazione Interculturale
- Le fasi principali di un'operazione di DEM
- Consigli per un messaggio più efficace
- Come si misurano i risultati

10:45

"Email Marketing Trends: 5 innovazioni da non perdere"
Elisa De Portu
, Marketing Manager, Diennea
- Tattiche e strategie di comunicazione digitale per potenziare l'email marketing
- Come accrescere la propria lista di contatti, spingere alla conversione e fidelizzazione dei clienti
- Dare una risposta concreta alle seguenti domande: a chi, cosa, quando voglio comunicare

11:15

Coffee Break

11:15

“L'applicazione di modelli diversi di contabilità analitica in realtà aziendali differenti: vantaggi e obiettivi perseguiti”
Marco Gobbi
, CFO, Honeywell Italia
- Quali sono gli obiettivi da perseguire con la scelta di un certo modello di Co.An.
- Come implementare correttamente un processo di analisi e gestione dei costi
- Presentazione di esperienze e casi operativi

11:30

"Da Consumatore a Cliente: il Direct Emailing nel progetto CRM Indesit"
Francesco Toscano
, Group Consumer Marketing Director, Indesit
- Conoscere-Ascoltare prima di Parlare
- Target e livelli di segmentazione
- Il piano di contatto: dalla relazione alla vendita

12:00

"Vantaggi e criticità nell'implementazione di una strategia DEM: l'esperienza di ASAI - Torino"
Giovanni Fummo
, Marketing Manager, SEAT Pagine Gialle Spa - Docente di Sociologia della Comunicazione, Politecnico di Torino - Consulente raccolta fondi, ASAI - Associazione Animazione Intercurturale
- La mission dell'Associazione ASAI - Torino
- Caratteristiche dell'iniziativa applicata ad un'azienda no-profit
- Risultati e obiettivi raggiunti grazie al Direct E-Mail Marketing

12:30

Dibattito e confronto guidato

13:00

Chiusura dei lavori


 

logo_magnews
27-28 marzo
Milano
 

Concept

Il segreto della felicità è la solidità. Immaginiamo un futuro in cui i nostri figli siano più felici, in cui il benessere delle persone sia riconosciuto come elemento indispensabile per la crescita e la produttività delle aziende, un futuro nel quale prosperare e crescere. Un gruppo di scienziati è andato oltre cercando nella prova scientifica risposte e strumenti concreti per rendere realizzabile tutto ciò.

www.positivebusinessforum.com

 

17 aprile
Milano
 

Concept

Il Meeting intende illustrare il processo evolutivo che questo tipo di professionista deve intraprendere verso lo sviluppo di capacità manageriali e di relazione all’interno dell’azienda nonché di attenzione e gestione di un sistema che continuamente mantenga la coerenza tra strategia ed azioni e risultati.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
“Il Controller come professionista: ruoli e competenze della nuova figura”
Giorgio Cinciripini
, Presidente, AssoController

10:00

“Il Controllo di Gestione per comunicare e condividere risultati, mediare i conflitti interni e creare un clima aziendale positivo”
Marialuisa Faggian
, Membro del Consiglio Direttivo, AssoController
- Gli strumenti e le metodologie che aiutano il dialogo interno
- Il ruolo del C.d.G. nell’allineare gli obiettivi dei singoli alla mission aziendale
- L’importanza del clima interno per incrementare le performance globali

10:30

“Il Controllo di Gestione per superare le criticità: l’esperienza di un’azienda internazionale”
Luigi Bonotti
, CFO, Koch Media
- Come attivare un processo di check-up del controllo di gestione
- Le nuove figure professionali a supporto del processo di cambiamento del management
- I vantaggi di un controllo strutturato e puntuale dei dati economico-finanziari

11:00

Coffee Break

11:15

“Garantire e difendere la profittabilità attraverso il Controllo di Gestione”
Marco Vladimir Facchinetti
, Controller, Italcanditi
- Gli strumenti per l'analisi della marginalità
- Le principali difficoltà riscontrate e le soluzioni adottate da una PMI del settore alimentare

11:45

Tavola Rotonda
Moderatore: Alessandro Saviotti, Fondatore e Amministratore, Knowità – Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
Partecipano:
Luigi Bonotti, CFO, Koch Media
Giorgio Cinciripini, Presidente, AssoController
Marco Vladimir Facchinetti, Controller, Italcanditi
Marialuisa Faggian, Membro del Consiglio Direttivo, AssoController

12:45

Dibattito e confronto guidato

13:00

Chiusura dei lavori


 

17 aprile
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questa giornata, si pone l’obiettivo di individuare e presentare le strategie e gli strumenti a disposizione dell’imprenditore per affrontare e superare una situazione difficile quale la crisi d’azienda, cercando di coniugare le esigenze della Direzione con quelle di lavoratori e parti sindacali. La presenza di casi aziendali di successo che espongono la loro esperienza e lo studio del nuovo quadro normativo in materia di diritto fallimentare hanno il compito di offrire utili spunti di riflessione per i partecipanti.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Il contesto organizzativo delle crisi"
Maurizio Quarta
, Chairman IIM (Institute of Interim Management) Italy - giornalista - autore Franco Angeli - Managing Partner Temporary Management & Capital Advisors
- Crisi e special situation
- Segnali di crisi
- Cosa avviene all’interno delle aziende

10:00

"Come affrontare la crisi d'impresa: nuovi strumenti e opportunità proposti dalla riforma fallimentare"
Giuseppe Amoroso
, Avvocato e contitolare, Studio Legale Amoroso – Zannier e consulente, AIFI - Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capitale
- Gli strumenti idonei ad evitare il fallimento presentati dal nuovo diritto concorsuale
- Il piano di risanamento (art. 67, 3° comma lett. d), il nuovo concordato preventivo (artt. 160 - 182) e gli accordi di ristrutturazione dei debiti (art. 182 bis)
- Il nuovo regime delle azioni revocatorie fallimentari: come accedere più facilmente al credito e mantenere in essere i rapporti con i fornitori

10:30

"Le basi del rilancio di un'azienda in difficoltà: un buon piano e la negoziazione con il mondo bancario"
Fabio Gandolfi
, CEO, Sisma
- Procedure concorsuali e negoziazioni tra le parti: i perché di una scelta
- Peculiarità e caratteristiche richieste dalla banca per accettare un piano di risanamento
- L'implementazione: le criticità da affrontare

11:00

Coffee Break

11:15

"Riposizionarsi per consolidare e crescere conquistando un reale vantaggio competitivo"
Luciano Biron
, Temporary Manager
- Identificare i “ key drivers “ del modello di business in cui opera l’azienda
- I piccoli cambiamenti sono costosi e non sconfiggono i concorrenti
- Il messaggio ai Clienti ed ai dipendenti

12:00

"Un intervento di risanamento nel mondo della moda (ex art. 67 L.F.) gestito da un team di temporary manager"
Federico Ferrarini
, Temporary CEO e Advisor Finanziario
- Focalizzazione sui core business come strategia vincente
- L'importanza della coerenza del modello di business applicato per il successo di un'operazione di turnaround
- Come si può coniugare il ruolo di advisor finanziario e l'intervento manageriale esterno, nella gestione di un intervento ex art. 67 L.F.

12:45

Dibattito e confronto guidato

13:15

Chiusura dei lavori


 

23 aprile
Milano
 

Concept

In un ambiente ricco di informazioni facilmente fruibili e assuefatto da messaggi pubblicitari di ogni tipo, risulta sempre più difficile distinguersi dai competitors, farsi “ascoltare” dai prospect e sviluppare il proprio business. Il nuovo linguaggio comunicazionale con cui ogni impresa si rivolge al target di riferimento deve essere snello, innovativo, persuasivo e veritiero. Solo attraverso una comunicazione creativa che catturi l’attenzione del consumatore si potrà indurre lo stesso a procedere all’acquisto.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Metodologie e strumenti per rafforzare la relazione con il cliente attraverso il Direct E-mail Marketing"
Antonio De Nardis
, Communication Manager, Eurizon Financial Group di Intesa San Paolo - Docente di Digital & Social Media Marketing - autore del libro "La tua reputazione su Google e i Social Media"
- L'importanza di costruire e mantenere un rapporto duraturo con i clienti
- Gli strumenti per sviluppare le relazioni
- I vantaggi del Direct E-mail Marketing

10:45

“Il piano contatti nell’e-mail marketing: strategia, automatismi, lead nurturing”
Elisa De Portu
, Marketing Manager, Diennea
- Definizione del piano contatti: decidere a chi, cosa e quando comunicare
- Il lead nurturing: come coltivare la relazione di fiducia con gli utenti per raggiungerne la conversione
- Gli indicatori da utilizzare per calcolare il livello di engagement degli utenti e la crescita della qualità dei database nel tempo

11:15

Coffee Break

11:30

“Il progetto CRM in una filiera lunga: il caso BTicino”
Andrea Cerri
, Digital Marketing & Comunication Manager, BTicino
- Il tema del CRM verso i professionisti
- Dai touchpoint ad una visione univoca
- CRM analitico e CRM operativo
- Social CRM per i consumer
- Risultati ed esperienze dell’azienda BTicino

12:15

Dibattito e confronto guidato: le esperienze delle aziende partecipanti a confronto

13:00

Chiusura dei lavori


 

logo_magnews
28 maggio
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo incontro, intende stimolare le aziende ad acquisire consapevolezza dei rischi a cui sono esposte nella catena di fornitura e individuare quali sono i meccanismi da attivare per analizzare e gestire le minacce e le opportunità che possono presentarsi. Grazie alla presentazione di case studies di successo, i partecipanti potranno trarre utili spunti da replicare nella loro realtà, attraverso la presentazione di strumenti e metodologie in grado di garantire la sostenibilità di lungo periodo del business.

Agenda

9:30

Registrazione dei partecipanti

10:00

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Gestire i rischi della Supply Chain"
Carlo Muzzarelli
, Risk Management Expert
- Value Chain e Supply Chain sono in sinergia, dipendenti o separate?
- Definire il campo d'azione per la gestione dei rischi nella Supply Chain
- Costruire un indicatore di rischio facilmente confrontabile

11:00

Coffee Break

11:15

"Gestione strategica del rischio nella Supply Chain: il caso di Itelcond"
Luca Primavesi
, Operations Director, Itelcond
- Come viene percepito il rischio nella Supply Chain internamente ed esternamente
- In che modo applicare in azienda le stesse strategie che per l’esterno
- Strumenti e metodologie maggiormente utilizzati per affrontare il problema

12:00

"Supply Chain Risk Management: un viaggio verso l'efficienza e la stabilità del sourcing"
Alessandro Amadio
, Supply Chain Manager, Pietro Coricelli
- Il contesto: il mercato e le dinamiche economico-finanziarie, la filiera e il rischio
- Introdurre il Supply Chain Risk Management in una dinamica di filiera
- Quali opportunità e a quale costo

12:45

Dibattito e confronto guidato

13:15

Chiusura dei lavori


 

26 giugno
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo meeting, intende supportare le aziende che vogliono sviluppare un nuovo progetto di e-commerce e fornire utili spunti pratici a coloro che hanno già implementato tale strumento, ma non riescono ancora a trarne i benefici attesi. Progettare e implementare adeguatamente nuovi modelli di business significa dare ossigeno alle aziende soprattutto in un momento di crisi come l’attuale, aiutando lo sviluppo delle vendite anche tradizionali e la crescita internazionale.

Agenda

9:30

Registrazione dei partecipanti

10:00

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
“E-commerce e business online: cosa fare per avere successo?”
Giacomo Melani
, Partner & Marketing Strategist, Knowità
- Vantaggi e opportunità di crescita derivanti dal commercio elettronico
- I principali problemi da conoscere e affrontare
- Trucchi e consigli per far funzionare efficacemente i nuovi modelli di business

11:00

Coffee Break

11:15

"La chiave del successo dell’e-commerce: l’esperienza di Lovli”
Tiziano Pazzini
, Co-founder, Lovli
- L'importanza dello story telling per accrescere vendite e fidelizzazione
- Il ruolo basilare del customer service per dare il massimo supporto possibile ai clienti in tempi rapidissimi
- Il segreto della nicchia: puntare solo su prodotti di designer italiani e aziende "Made in Italy"

12:00

“Impostare una strategia di vendita online vincente: il caso Gioie.it”
Arianna Masini
, Amministratore Delegato, Gioie.it
- Lusso accessibile: l'importanza del prezzo per il cliente web
- Assortimento: gioielli per ogni esigenza
- Customer satisfaction: una cultura aziendale più che una strategia

12:30

Dibattito e confronto guidato

13:00

Chiusura dei lavori


 

26 giugno
Milano
 

Concept

Knowità organizza questo meeting per presentare i vantaggi derivanti da una efficace revisione dell'intera struttura organizzativa volta all'eliminazione continua di ogni forma di spreco, al fine di liberare preziose risorse da investire nell'implementazione di un processo di innovazione continua. Questo tipo di riassetto deve coinvolgere la totalità dell’azienda e ciò che risulta fondamentale per la buona riuscita del progetto, è che questa “nuova cultura snella” sia accettata e condivisa unilateralmente con l’obiettivo primario di fare meglio e nel più breve tempo possibile, attivandosi per superare con successo eventuali resistenze interne.

Agenda

9:15

Registrazione dei partecipanti

9:45

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Ripensare i processi per generare valore e accrescere le performance"
Paolo Napoli
, CPIM e Partner JPS - APICS, Authorized Education Provider - Lead CPIM Instructor
- Gli step per una corretta revisione dei procedimenti operativi
- I processi critici dell'azienda che hanno un impatto rilevante sul prodotto finale
- I principali strumenti di intervento organizzativo
- Esperienze e casi operativi

11:00

Coffee Break

11:15

Riapertura dei lavori a cura del Chairman
"Lean Thinking: riorganizzare l'impresa migliorando la produttività e il processo di creazione del valore"
Paolo Napoli
, CPIM e Partner JPS - APICS, Authorized Education Provider - Lead CPIM Instructor
- Riprogettare i processi eliminando le attività che non generano valore
- I principali indicatori da monitorare per misurare il livello di efficienza operativo raggiunto
- Strategie per sviluppare la cultura lean a tutti i livelli, stimolando il cambiamento organizzativo

11:45

"Metodi e principi lean per aumentare la competitività aziendale"
Enrico Bonetto, Amministratore, Bonetto Daniele
- Rompere i tabù nella propria organizzazione come passaggio indispensabile per diventare snelli
- Meglio il 60% subito che il 100% mai: necessario ragionare sulle oggettività
- Formazione esperenziale come strumento di sblocco: il caso Officina Snella

12:30

"La strategia lean in ottica di spend management: come far evolvere un'organizzazione"
Alessandro Amadio
, Supply Chain Manager, Pietro Coricelli
- L'approccio lean in azienda: un percorso di profondo cambiamento culturale
- Supply Chain Excellence: creare valore velocizzando il flusso di filiera
- Il monitoraggio e il sistema premiante: gestire i processi in coerenza con strategia e obiettivi

13:15

Dibattito e confronto guidato

13:30

Chiusura dei lavori


 

jps_negativo
10 luglio
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo incontro, intende presentare le modalità con cui poter motivare e stimolare in maniera concreta i propri collaboratori così da renderli allineati ai valori e obiettivi aziendali attraverso l’adozione di strategie volte a stimolare sinergie e convenienze reciproche di tipo win-win per orientare le dinamiche operative verso una continua crescita di competitività e ad un nuovo slancio economico.

Agenda

9:30

Registrazione dei partecipanti

10:00

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
Roberto Piana, Human Resources Director Mediterranean & African Region, Coface

10:05

"L’importanza di investire in risorse umane strategiche per proiettare l’azienda nel futuro"
Marco Crippa
, Direttivo, G.I.D.P. - Gruppo Intersettoriale Direttori del Personale
- Verso quali tipologie di aziende si muovono le risorse chiave nell’attuale periodo di crisi
- Quali iniziative sono previste nelle aziende italiane per prepararsi alla possibile ripresa
- Si investe ancora sulle professionalità?

10:30

"La crisi: cosa accade ai talenti e alle key-people"
Roberto Piana
, Human Resources Director Mediterranean & African Region, Coface
- Come trattenere risorse-chiave potenzialmente interessate ad altre opportunità esterne di impiego
- In che modo contrastare la forte destabilizzazione interna che demotiva le persone che restano
- Il concetto di Trust (fiducia)

11:00

Coffee Break

11:15

"Strumenti e modalità per trattenere le persone chiave"
Fabio Scaravilli
, Avvocato Giuslavorista, Studio Legale Scaravilli
- Come si possono fidelizzare le Risorse Chiave
- Le fattispecie di Accordi per la Stabilità di Servizio, i Patti ed i Piani di medio periodo
- Quali cautele vanno osservate nel definirle e come negoziarle con i dipendenti
- Le conseguenze in caso di inosservanza da parte dei firmatari

11:45

"La complessa gestione dei talenti nei periodi di crisi"
Marco Crippa
, Direttivo, G.I.D.P. - Gruppo Intersettoriale Direttori del Personale
- Il punto di vista del Direttore Risorse Umane in merito alla gestione delle persone
- La percezione delle persone circa le politiche dell'azienda
- Un esempio di sistema di incentivazione individuale legato ad obiettivi collettivi

12:15

"Employer branding: come attrarre e motivare i talenti in azienda"
Renato Boccalari e Carlo Gandini
, Principals, Mercer
- Come attuare un efficace e lungimirante piano di fidelizzazione delle proprie risorse chiave
- Come riuscire ad individuare e selezionare sul mercato esterno i migliori talenti
- Le azioni da intraprendere in modo proattivo prima che la necessità di inserimento si manifesti (ongoing recruiting)

12:45

Dibattito e confronto guidato

13:15

Chiusura dei lavori


 

25 settembre
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo incontro, intende presentare il sistema integrato in grado di collegare gli aspetti riguardanti la gestione delle strategie aziendali, la misurazione delle performance e la creazione di valore. Una conduzione consapevole e vincente dell'attività non può che essere basata, infatti, su una visione globale e completa della propria dimensione e sulla possibilità di avere a disposizione informazioni strategiche volte a prendere decisioni corrette e tempestive.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Un sistema integrato di governo e controllo nelle Utilities"
Alessandro Saviotti
, Fondatore e Amministratore, Knowità - Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
- Limiti dei tradizionali sistemi di governo e controllo
- Il ruolo e le nuove logiche dei sistemi di gestione e misurazione delle performance

10:15

"Il processo di implementazione della BSC nelle aziende di pubblica utilità"
Alessandro Saviotti
, Fondatore e Amministratore, Knowità - Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
- La descrizione della strategia: le strategies maps
- La misurazione della strategia: la balanced scorecard
- Alignment, temi e iniziative strategiche
- Esperienze operative e condizioni abilitanti

11:00

Coffee Break

11:15

"Pianificazione strategica e strumenti di controllo di gestione"
Simona Arezzini
, Partner, Telos Consulting - Professore a contratto di Economia e Organizzazione Aziendale, Università degli Studi di Siena
- Il Piano Industriale
- Budget e Reporting
- Contabilità Analitica

12:00

"Dal controllo di gestione alla Balanced Scorecard: l’esperienza di STA"
Riccardo Ferrari
, Responsabile Controllo di Gestione, STA - Società Toscana Ambiente
- Gli strumenti di controllo di gestione tradizionali
- La logica utilizzata per la costruzione degli indicatori di performance
- Gli step fondamentali per la costruzione della Balanced Scorecard: vantaggi e criticità

12:45

Brainstorming Session

13:30

Chiusura dei lavori


 

25 settembre
Milano
 

Fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva:
Obblighi normativi e adeguamenti organizzativi per snellire i processi amministrativi

 

26 settembre
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo incontro, intende presentare il sistema integrato in grado di collegare gli aspetti riguardanti la gestione delle strategie aziendali, la misurazione delle performance e la creazione di valore. Una conduzione consapevole e vincente dell'attività non può che essere basata, infatti, su una visione globale e completa della propria dimensione e sulla possibilità di avere a disposizione informazioni strategiche volte a prendere decisioni corrette e tempestive.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Un sistema integrato di governo e controllo nelle Utilities"
Alessandro Saviotti
, Fondatore e Amministratore, Knowità - Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
- Limiti dei tradizionali sistemi di governo e controllo
- Il ruolo e le nuove logiche dei sistemi di gestione e misurazione delle performance

10:15

"Pianificazione strategica e strumenti di controllo di gestione tradizionali"
- Il Piano Industriale
- Budget e Reporting
- Contabilità Analitica

11:00

Coffee Break

11:15

"Il processo di implementazione della BSC nelle aziende di pubblica utilità"
Alessandro Saviotti
, Fondatore e Amministratore, Knowità - Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
- La descrizione della strategia: le strategies maps
- La misurazione della strategia: la balanced scorecard
- Alignment, temi e iniziative strategiche
- Esperienze operative e condizioni abilitanti

12:00

"Il controllo delle prestazioni attraverso la BSC"
- Il modello di business e la mappa strategica
- La logica utilizzata per la costruzione degli indicatori di performance
- Gli step fondamentali per la costruzione della Balanced Scorecard

11:15

"Pianificazione strategica e strumenti di controllo di gestione"
Simona Arezzini
, Partner, Telos Consulting - Professore a contratto di Economia e Organizzazione Aziendale, Università degli Studi di Siena
- Il Piano Industriale
- Budget e Reporting
- Contabilità Analitica

12:45

Brainstorming Session

13:30

Chiusura dei lavori


 

16 ottobre
Milano
 

Concept

Knowità, attraverso questo incontro, intende affrontare tali temi partendo appunto da esperienze nel settore e dai vantaggi derivati dall’utilizzo di modelli concettuali di riferimento. Una conduzione consapevole e vincente dell’attività non può che essere basata, infatti, su una visione globale e completa della propria dimensione e sulla possibilità di avere a disposizione informazioni strategiche volte a prendere decisioni corrette e tempestive. In particolare l’iniziativa vuole presentare esperienze e strumenti in grado di consentire miglioramenti nella gestione sanitaria in termini di efficienza, efficacia, qualità, trasparenza e soddisfazione della collettività.

Agenda

9:00

Registrazione dei partecipanti

9:30

Apertura dei lavori e intervento del Chairman
"Un sistema integrato di governo e controllo nelle Utilities"
Alessandro Saviotti
, Fondatore e Amministratore, Knowità - Professore a Contratto di Economia Aziendale, Università degli Studi di Siena
- Limiti dei tradizionali sistemi di governo e controllo
- Il ruolo e le nuove logiche dei sistemi di gestione e misurazione delle performance

10:15

"Corporate Governance, misurazione della performance e sistemi di pianificazione e controllo: Balanced Scorecard presso KOS Group"
Giuseppe Motta
, Responsabile Pianificazione e Controllo, Gruppo KOS
- BSC e Benchmarking in ambito socio sanitario
- Processo di analisi e implementazione: attori coinvolti e attività
- Obiettivi raggiunti e prossimi step

10:45

Coffee Break

11:00

"Il governo delle responsabilità nell’ottica della gestione decentrata di impresa e della garanzia di miglioramento dei risultati reddituali"
Francesco Monti
, Presidente, B.M.C. - Business Management Consultants
- La necessità di conoscere nei dettagli il fenomeno della compensazione fra attività aziendali a redditività positiva e attività aziendali a redditività negativa
- Il forte contenuto economico degli interventi per l’eliminazione/contenimento delle attività aziendali a redditività negativa
- Il forte contenuto economico delle azioni commerciali orientate dalle analisi di redditività

11:30

"Utilizzo degli strumenti di Business Intelligence e Corporate Performance Management a supporto del business"
Fabio Ghi
, CEO, Bios Management Srl
- Requirements di progetto e modello dimensionale
- Cruscotto di pilotaggio KOS
- Obiettivi raggiunti

11:15

"Pianificazione strategica e strumenti di controllo di gestione"
Simona Arezzini
, Partner, Telos Consulting - Professore a contratto di Economia e Organizzazione Aziendale, Università degli Studi di Siena
- Il Piano Industriale
- Budget e Reporting
- Contabilità Analitica

12:00

Brainstorming Session

13:00

Chiusura dei lavori


 

logo bmc
23 ottobre
Milano
 

Performance Marketing:
strumenti e metodologie per misurare i risultati dell’attività di marketing

 

14 novembre
Milano
 

Top Management Forum 2013

 

TORNA SU