Accounting

Programmazione e Controllo

I recenti orientamenti in ambito di controllo direzionale sottolineano l’importanza di superare i limiti di una visione prettamente contabile attivando sistemi di governo, programmazione e controllo integrati con gli altri strumenti di gestione, capaci di coniugare strategia e operations, profili economico-finanziari e non, presidiare l’intera rete di processi aziendali, attraverso la responsabilizzazione, la cooperazione e l’integrazione tra le diverse strutture organizzative.

La proposta Knowità

Supportiamo le imprese di grandi, medie e piccole dimensioni, nell’implementazione e nel miglioramento dei sistemi di programmazione e controllo, rendendoli capaci di contribuire attivamente all’esecuzione delle strategie aziendali.

Le nostre competenze sui più moderni sistemi di planning, ci permettono di rivedere il Budget aziendale in una logica “Smart”, ossia a renderlo più snello e veloce, meno negoziato e contraddistinto da maggiori revisioni, nonché integrato con i Piani Operativi realizzati nell’ambito del processo di pianificazione strategica.

Siamo inoltre in grado di implementare presso i nostri clienti le più moderne tecniche di cost allocation e di analisi della profittabilità e di intervenire sugli strumenti di reporting mettendo a disposizione del management informazioni rilevanti inerenti i diversi profili di performance, attraverso sistemi di KPI orientati all’Execution.

I PRINCIPALI STRUMENTI DI ACCOUNTING «PERFORMANCE MANAGEMENT»

Mediante i più innovativi sistemi di Gestione e Misurazione delle Performance aiutiamo le aziende a governare e integrare le cinque aree funzionali da un punto di vista strategico e operativo, mettendo in campo le nostre “skills trasversali” e fortemente orientate alla “Execution”.

Mediante il processo di budget vengono definiti, sulla base dei documenti di pianificazione, i programmi annuali ossia gli obiettivi e le risorse necessarie per guidare l’azione dei manager, responsabilizzandoli sui risultati attesi.
Da alcuni anni si sono diffuse logiche per la realizzazione del budget (come per esempio il Budget a Base Zero), che tendono a renderlo più snello e veloce, meno negoziato e contraddistinto da maggiori revisioni, nonché integrato con i Piani Operativi.

A fianco dei tradizionali sistemi di reporting per l’interno, stanno prendendo campo strumenti di Reporting Integrato (es. Annual Report), intesi come nuovi approcci alla rendicontazione capaci di comunicare anche all’esterno le strategie e le performance aziendali, rispondendo alle aspettative economiche, ambientali e sociali di tutti gli stakeholders.

Mediante le più moderne tecniche di cost allocation è possibile rivedere i processi di formulazione dei costi, ai fini di una loro riduzione e di una più analitica e corretta definizione dei prezzi di vendita, nonché determinare il valore delle risorse consumate e livelli di marginalità attraverso strumenti di Contabilità Analitica.
Nel caso in cui si decidesse di intraprendere un approccio per processi, può essere utile l’implementazione di un sistema di Activity Based Costing (ABC), il quale permette di superare i limiti degli approcci tradizionali che fondano la ripartizione dei costi indiretti sulla base dei volumi produttivi, basando invece l’allocazione dei costi generali (overhead) su criteri aventi ad oggetto i costi delle attività dei processi (activity driver), con il fine di migliorare il valore per il cliente.

E’ possibile misurare il grado di raggiungimento della strategia attraverso un cruscotto di indicatori bilanciato e multi-prospettiva, capace di tenere sotto controllo i principali driver di creazione del valore, indirizzando le attività delle persone verso gli obiettivi considerati prioritari per il successo aziendale.
Un corretto e costante monitoraggio dei KPI (indicatori di performance) definiti in sede di pianificazione strategica, costituisce un aspetto cruciale del processo di esecuzione della strategia aziendale.

TORNA SU